Cominciare una psicoterapia è un po’ come intraprendere un viaggio stimolante e impegnativo ed’ è importante scegliere la persona giusta che ci accompagnerà lungo questo percorso. Mi capita spesso di ricevere a studio persone che esprimono la loro delusione e sfiducia dopo anni di psicoterapia senza risultati apprezzabili. Purtroppo non sempre si ha l’ esperienza per capire come scegliere il terapeuta che sia in grado di aiutarci veramente. Ecco alcuni piccoli suggerimenti per non sbagliare:

  • Dovete sentirvi a vostro agio. Non dovete sentirvi giudicati o criticati. Non è certo questo il compito del terapeuta! Dovete sentirvi ascoltati, compresi e sostenuti. Una relazione terapeuta-paziente costruita su questi presupposti è la base per una psicoterapia efficace.

  • Chiarezza. Altro aspetto importante per orientarsi nella scelta è che il terapeuta sia chiaro nello spiegarvi il lavoro che andrete a fare insieme, nel dirvi quali sono le regole, i tempi, le modalità di svolgimento del percorso ed il costo.

  • Sò tutto io. Diffidate di chi si propone come “risolutore di tutti i mali” o di chi si atteggia a grande saggio. Lo psicoterapeuta è un esperto dei meccanismi della mente umana che grazie alla vostra collaborazione può aiutarvi a superare un momento difficile e migliorare il vostro benessere.

  • Professionalità e costi. Un buon terapeuta andrebbe scelto in base alla sua professionalità, chiarezza, empatia e preparazione. Tuttavia, visto il difficile momento che stiamo attraversando, molte persone sono costrette a fare la loro scelta tenendo conto, innanzitutto, dell’ aspetto economico. Per non privarsi di un aiuto competente anche quando la disponibilità finanziaria è limitata se ne può parlare col terapeuta e concordare con lui una modalità di pagamento più comoda o in alternativa è possibile rivolgersi alle strutture pubbliche. Inoltre, per venire incontro ad un maggior numero di persone, molti professionisti sono convenzionati con enti e aziende.

  • No al terapeuta-amico. Il distacco professionale in psicoterapia è un elemento imprescindibile per la buona riuscita della stessa. Diffidate di quelli che instaurano con voi rapporti di amicizia, che vi propongono contatti fisici o di tipo sessuale. Se quello che volete è seguire un percorso di terapia che possa esservi realmente d’aiuto, sappiate che tutto questo è incompatibile con un rapporto terapeuta-paziente di tipo amicale o sessuale.

  • Il terapeuta non gestisce la vostra vita. Un buon terapeuta non è certo colui che fa scelte al posto vostro o che decide per voi chi frequentare. 

La psicoterapia è un’ ottima opportunità di cambiamento per riuscire a migliorare voi stessi ed è un lavoro che richiede grande responsabilità e competenza. Per questo motivo non bisogna essere avventati nella scelta del terapeuta. Prendetevi del tempo, non scegliete per forza al primo colloquio.

Dott.ssa Caterina Di Palma                    
psicologa – psicoterapeuta
www.caterinadipalma.it
https://www.facebook.com/psicologa.psicoterapeuta.dott.ssacaterinadipalma