La vita di tutti i giorni è scandita da una serie di impegni distribuiti nel corso della nostra giornata. Il più delle volte la mole di questi impegni è tale che facciamo fatica a mantenere l’ attenzione su tutto quello che c’è da fare. Per questo motivo spesso ci capita di lasciare indietro alcune attività oppure di darne per scontate altre. Tendiamo a concentrarci molto sul lavoro e sugli studi e spesso, senza rendercene conto, lasciamo da parte i figli (anche se offriamo loro tutto ciò di cui hanno bisogno materialmente), e, nella vita di coppia, lasciamo da parte il partner. Anche se non siamo in grado di individuare quando tutto questo ha avuto inizio, l’importante è riconoscere i nostri errori e affrontare al meglio la situazione.

Ora, soffermati un momento a riflettere su quanto segue:

1. Chiediti qual è stata l’ultima volta che hai fatto un’attività ricreativa con il tuo partner. Attenzione! Intendo un’attività che riguarda esclusivamente il partner, la coppia, e non tutta la famiglia! Rispondendo con sincerità a questa domanda puoi cominciare a individuare le cose che hai smesso di fare.

2. Occhio ai mezzi tecnologici. Oggi è diventato naturale l’uso dei media per distrarsi. È semplice arrivare a casa e guardare la tv o passare ore sui social networks. Spesso non te ne accorgi ma questo ti ruba molto tempo e attenzione che potresti dedicare al tuo partner.

3. La pigrizia è un’ altra grande nemica! Quante volte, nel fare qualcosa per il tuo compagno/a, ti sei scontrato con la pigrizia, procrastinando con frasi del tipo : “domani lo faccio”, “settimana prossima lo faccio”, e poi questo domani e questa settimana non arrivano mai?

Un ultimo aspetto, ma non per questo meno importante, è pensare che tutte le altre cose da fare sono più rilevanti, urgenti o interessanti del nostro compagno/a. Ecco allora che il desiderio di stare a casa diminuisce sempre più, altri uomini o altre donne diventano più interessanti e ci accorgiamo che, giorno dopo giorno, non stiamo più coltivando l’amore, l’affetto e la complicità che c’era prima con il nostro partner. 

Dott.ssa Caterina Di Palma